Pingu, la prima caffetteria e gelateria con prodotti equo solidali

postato in: Buone pratiche | 0

Siamo andati a visitare Pingu caffetteria e gelateria artigianale frutto di un partenariato tra Mandacarù Onlus e Pocher, una famiglia di commercianti trentini che ha deciso di credere nel commercio equo solidale e nell’ambiente.

Pingu TrentoSi trova nella storica sede del commercio equo e solidale di via Oss Mazzurana, in centro a Trento e il titolare è il giovane Mattia Pocher che cura le ricette alla base dei gelati.

Gli ingredienti sono biologici e del commercio equo e solidale: il latte utilizzato è di Zambana, il caffè è 100% arabica bio da Etipia, Guatemala, Messico e Brasile, il cacao è Concado della Repubblica Dominicana, per citarne alcuni.

C’è la possibilità di bere un buon caffè al bar e prendere le pastefrolle della Pasticceria Loran riempite con prodotti di Altromercatoo oppure prendere un gustoso gelato da passeggio! Ci sono gusti per tutti: dalle creme ai gusti alla frutta, noi abbiamo scelto un’ottimo gelato al lampone che ci ha lasciato un fresco sapore in bocca, ritorneremo sicuramente!

Pingu Trento

Pingu Trento

La sostenibilità ambientale di Pingu

La proposta di Pingu è all’insegna del rispetto dell’ambiente, con un utilizzo di coppette, palette gelato, bicchieri e accessori vari biodegradabili e compostabili al 100% prodotti dallo Scatolificio Del Garda.

Inoltre, per la clientela c’è la possibilità di consumare gelato e dolci al piano interrato, dove ci sono 25 posti a sedere. Anche l’arredamento è in stile Mandacarù: sedie di ferro colorato e divanetti in simil-pallet.

Da visitare ed assaggiare i gelati oppure prendersi un buon caffè, sicuri di poter contribuire anche ad un progetto di equità sociale e ambientale!

Ti interessa rimanere aggiornato sugli ecoacquisti in Trentino?
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 981 iscritti.

Lascia un commento