Mauro Poli ci spiega l’ECO compatibilità dei suoi negozi

Abbiamo avuto la possibilità di fare un’interessante intervista a Mauro Poli sulla scelta di far aderire trentadue dei loro punti vendita al marchio Ecoacquisti Trentino.

Il gruppo Poli, ci spiega il direttore affari generali, da molti anni investe in politiche ambientali, adottando numerose azioni concrete per rendere i propri negozi il più possibile ECO compatibili.

Mauro Poli

Ecco alcuni esempi concreti presenti nei punti vendita.

Nell’ambito degli imballaggi:

  • per il trasposto di prodotti freschi (carne – ortofrutta…) vengono utilizzati contenitori che si possono riutilizzare per lungo tempo e permettono di ridurre i volumi in fase di trasporto dell’imballaggio vuoto (ogni anno 2.000.000 di imballaggi riutilizzati);
  • nel ciclo produttivo si impiegano esclusivamente imballaggi riciclabili, sono state diminuite le grammature di tali imballaggi ed i materiali accoppiati sono realizzati con materiali biodegradabili/compostabili;
  • i rifiuti prodotti dai negozi, da ancora prima che ci fosse la legge, vengono differenziati e smaltiti attraverso ditte certificate.

Nell’ambito tecnologico:

  • i banchi frigo sono stati chiusi quando ancora in Italia non era diffuso l’utilizzo di questa pratica (con una diminuzione dei consumi del 30%);
  • per i sistemi di refrigerazione dei frigo si utilizza la CO2 al posto di gas nocivi per l’ambiente. Ad oggi hanno installato le 2 più grandi centrali frigorifere d’Italia e fra le prime 5 in Europa;
  • per climatizzare gli ambienti è stata introdotta la tecnologia del recupero di calore dalle centrali frigorifere (con un risparmio del 25%);
  • per l’illuminazione vengono adottati sistemi a Led;
  • viene utilizzata esclusivamente energia verde, proveniente da fonti rinnovabili;
  • e molto altro ancora (vedi sito web).

Pannelli_solari

Aderire al marchio Ecoacquisti è stato quindi un passo naturale per il gruppo Poli, vista la sua grande sensibilità nei confronti della tematica ambientale di riduzione degli impatti e visto che gli obiettivi del marchio sono inclusi nel percorso di sostenibilità che Poli ha intrapreso da tempo.

Ora però, ci dice Mauro, è venuto il momento di sviluppare in modo più pragmatico il marchio Ecoacquisti, concentrando l’impegno più sulle aziende, aiutandole ad investire su progetti dedicati al miglioramento del loro impatto sull’ambiente. È necessario spostare l’attenzione sugli attori della filiera produttiva perché insistere sul fatto che i Consumatori acquistino prodotti non di loro interesse (es. vuoto a rendere) è una visione miope.

Inoltre, ci tiene a sottolineare Mauro, è fondamentale che si continui con i percorsi di educazione ambientale all’interno delle scuole perché il futuro è lì, i bambini possono essere formarti ed educati fin da piccoli così poi possono diventare adulti consapevoli.

educazione ambientale

Usciamo da questo incontro con la consapevolezza che il gruppo Poli ha fatto molti passi avanti nei confronti dell’ambiente già da tempo e quindi questo aspetto è ormai radicato all’interno del suo dna, ne è la prova anche il nuovo supermercato che aprirà a breve a Trento.

Grazie a Mauro per il tempo che ci ha dedicato e siamo certi che l’attenzione all’ambiente sarà la scelta del gruppo Poli anche in futuro.

Ti interessa rimanere aggiornato sugli ecoacquisti in Trentino?
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 983 iscritti.

Lascia un commento