Le nuove linee guida a basso impatto per l’alimentazione negli USA

postato in: Buone pratiche | 0

Un gruppo di consulenti del governo Usa, formato da medici ed esperti in nutrizione ha presentato al Dipartimento della Salute e a quello dell’Agricoltura degli Stati Uniti, lo scorso Febbraio 2105, il report Scientific Report of the 2015 Dietary Guidelines Advisory Committee“.

linee guida per un basso impatto ambientaleIn questo report le raccomandazioni consigliano la riduzione del consumo di carne rossa e l’aumento di frutta fresca, verdura, frutta secca, cereali integrali e legumi ed anche un moderato consumo di alcol e pochi zuccheri raffinati.

Una dieta di origine vegetale risulta quindi buona sia per la salute sia per l’ambiente.

I ministeri dell’agricoltura e della salute americani si avvarranno di tali raccomandazioni per scrivere le linee guida finali sull’alimentazione, entro il 2015, con un modello che prende in considerazione la doppia piramide alimentare e ambientale.

La doppia piramide alimentare

A fianco alla classica piramide alimentare avremo una piramide ambientale rovesciata. Il vertice si troverà in basso e conterrà gli alimenti più sostenibili per l’ambiente. I cibi dall’impatto ambientale minore corrispondono a quelli da introdurre maggiormente nell’alimentazione anche per motivi salutari, con riferimento proprio a frutta, verdura, legumi e cereali. Il documento degli esperti americani conferma il modello della doppia piramide alimentare e ambientale promosso da Barilla center for food & nutrition (Bcfn)

doppiapiramideLa piramide ambientale nasce misurando l’impatto sull’ambiente dei cibi presenti nella piramide alimentare e disponendoli lungo un piramide capovolta, in cui gli alimenti posizionati più in basso (al vertice del triangolo) hanno il minore impatto ambientale.

Accostando le due piramidi si nota che gli alimenti per i quali è consigliato un consumo maggiore (frutta, verdura, cereali) sono anche quelli che determinano gli impatti ambientali minori. Viceversa, gli alimenti per i quali viene raccomandato un consumo ridotto (carne rossa, formaggi) sono anche quelli che hanno maggior impatto sull’ambiente.

Report 2015 sulle linee guida alimentari USA

Carne rossa e formaggi sono quindi gli alimenti per i quali si raccomanda di ridurre il consumo e per cui viene indicato un maggior impatto ambientale. Gli esperti statunitensi dunque consigliano di seguire una dieta salutare e a basso impatto ambientale che preveda un consumo ampio di cibi vegetali, a partire da frutta, verdura e cereali integrali, e che riduca il più possibile l’apporto di cibi di origine animale, come carne e formaggi.

Qui puoi scaricare il Report 2015 sulle Linee Guida alimentari USA.

Ti interessa rimanere aggiornato sugli ecoacquisti in Trentino?
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 981 iscritti.

Lascia un commento