Eataly: guanti e sacchetti in Mater-Bi per l’ortofrutta

postato in: Buone pratiche | 1

Milano, 18 Marzo – Oggi è stato inaugurato il nuovo punto vendita della nota catena Eataly, il più grande mercato al mondo dedicato ai cibi e alle bevande di alta qualità: si chiama Smeraldo.

slider-lavora-con-noi-milano

E per un luogo così nevralgico della spesa di “alti cibi” (per citare il claim della catena) arriva la buona pratica ecologica che supporta gli ecoacquisti: nel reparto ortofrutta vengono impiegati solo guanti e sacchetti biodegradabili e compostabili in Mater-Bi.

sacchi-guanti-200x200

Il progetto, realizzato in collaborazione con Novamont, prevede la progressiva sostituzione di sacchi e guanti in tutti i punti vendita italiani e esteri ubicati in località che effettuano la raccolta differenziata della frazione organica. Si tratta della conferma di un primato ambientalista per Eataly: già per prima nel settore agroalimentare e della ristorazione collettiva di qualità, la catena aveva scelto di utilizzare gli shopper per asporto merci e le stoviglie monouso (bicchieri e posate) biodegradabili e compostabili in Mater-Bi®. E, tra l’altro, guardate qui: sempre a supporto degli ecoacquisti, Eataly promuove la scelta di prodotti di stagione, a minor impatto ambientale; ma torneremo presto su questo argomento.

Le-promozioni-di-marzo

 

Concludiamo parlando dell’impatto ambientale derivante dall’impiego di questi prodotti biodegradabili e compostabili nella grande distribuzione: ce lo spiega Alessandro Ferlito, direttore commerciale di Novamont.

Con la sostituzione dei sacchetti per la frutta verdura in PE con quelli in Mater-Bi® si darà un importante contributo alla raccolta differenziata della città di Milano. Dall’avvio del sistema porta a porta la percentuale di rifiuti urbani raccolti separatamente è cresciuta a Milano di 7 punti percentuali. Contemporaneamente, i rifiuti indifferenziati sono calati del 13%. Grazie all’introduzione della raccolta della frazione organica e del sacco trasparente, in due anni, Milano è passata dal 34,5% al 48,3% di differenziata. L’obiettivo di superare il 50% è sempre più vicino, dato che entro l’estate la raccolta dell’umido sarà estesa anche all’ultimo quarto della città.

E nella tua città, cosa si sta facendo?

 

Ti interessa rimanere aggiornato sugli ecoacquisti in Trentino?
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 981 iscritti.

Una risposta

  1. […] Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche quello che parla dei guanti per l’ortofrutta compostabili […]

Lascia un commento