A scuola di ecoacquisti

postato in: Iniziative | 1

L’attività di informazione, coinvolgimento e pratica di acquisti intelligenti e sostenibili si fa a scuola.

Cosa apprendono e mettono in pratica i ragazzi a scuola? Innanzitutto fare un ecoacquisto ha significato e ricaduta a partire dalle nostre scelt20140317_085208e di riduzione di acquisto di imballaggi e confezioni. Tutto parte da qui: capire fin da piccoli come possiamo essere “entrare in punta di piedi nell’ambiente” anche nella spesa che facciamo tutti i giorni. Sappiamo dove il nostro contributo di contenimento nella “riduzione di rifiuti” va finire? Questa è un’altra interessante scoperta che gli studenti coinvolti fanno con il percorso Ecoacquisti.

Ma si sa la pratica a volte serve più della grammatica, ecco che i partecipanti hanno partecipato alla visita di un punto vendita facendo “una spesa sostenibile” ed una decisamente più “disinteresdidattica_dosatore detersivisata”. In valle di Non l’ Istituto Comprensivo C.A. Martini” Revo’ ha coinvolto, tramite gli educatori ambientali della Rete di educazione ambientale trentina, le classi 4° della scuola primaria.

 

Risultati? Ottimi. Maggiore conoscenza dei prodotti a marchio, loro riconoscibilità, riflessione sull’acquisto dei prodotti Km0, imparare a leggere la composizione dell’imballaggio e cercare, come in una caccia al tesoro, il prodotto eco nel supermercato. Una curiosità, tornati in classe, raccontano le insegnanti Elsa Pancheri e Daniela Holznecht e fatti i conti della spesa, parità di acquisto la spesa sostenibile in entrambe le occasioni è risultata più conveniente. Ed allora, cosa aspettiamo?

Ti interessa rimanere aggiornato sugli ecoacquisti in Trentino?
Iscriviti alla nostra newsletter ed unisciti ai nostri 983 iscritti.

Una risposta

  1. […] l’eliminazione delle miniporzioni, la refrigerazione alimentare, la comunicazione/educazione ambientale, l’analisi dei consumi e l’adozione di un sistema di gestione ambientale […]

Lascia un commento